Disabilità: un problema dimenticato ! - Disability: a forgotten problem!

 La CONF. FIR . ritiene che sia il momento perfetto per contribuire alla nuova Strategia Europea sulla Disabilità che dovrà collegarsi alla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e agli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

La CONF. FIR.  da tempo si batte per i diritti dei disabili e accoglie, con estremo favore, le tesi del Comitato economico e sociale europeo che ha presentato alcuni punti su cui la Commissione dovrà concentrarsi nel redigere la Strategia Europea:

1) Applicare totalmente la Convenzione delle Nazioni Unite e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, in modo da inserire nel programma proposte concrete;  

2) Istituire punti di riferimento sulla disabilità in tutte le Direzioni Generali, agenzie e Istituzioni europee, volti a controllare, in modo trasversale, l’attuazione dell’agenda della Commissione anche al proprio interno.

3) l’istituzione di un  meccanismo interistituzionale tra la Commissione europea, il Parlamento e il Consiglio sul tema, nonché l’impiego di risorse umane e finanziarie adeguate ad un monitoraggio costante dell’applicazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità.

4) L’adozione di alcune norme legali e procedure, volte a combattere ogni forma di discriminazione riguardo la disabilità,, l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’accessibilità ai posti di lavoro ,ai servizi in generale e concorsi specifici per l'assunzione. ( norme già presenti in molti stati tra cui l'Italia)

5) Comitato economico e sociale europeo  ritiene, inoltre, fondamentale il coinvolgimento di organizzazioni di persone con disabilità per redigere e implementare positivamente il programma europeo.  Anche su questo punto la CONF . FIR concorda.
Come noto, da  anni la CONF . FIR collabora con associazioni impegnate su questi temi.

Se vuoi saperne di piu' contattaci. Stiamo organizzando incontri su questo tema, per raccogliere idee e sensibilità di ognuno.



CONF. FIR .  believes that this is the perfect time to contribute to the new European Disability Strategy that will have to be linked to the United Nations Convention in alignment to  Persons with Disabilities and the Sustainable Development Goals.

CONF. FIR.  has been fighting for disabled people's rights for a long time and welcomes the arguments of the European Economic and Social Committee, which has presented some points on which the Commission will have to focus when drafting the European Strategy :
1) Fully implement the Convention of the United Nations and the Sustainable Development Goals, so as to include in the program concrete proposals;  

2) Establish disability focal points in all European Directorates-General, Agencies and Institutions to monitor, across the board, the implementation of the Commission's agenda, including internally.

3) The establishment of an inter-institutional mechanism between the European Commission, Parliament and Council on this issue, as well as the deployment of adequate human and financial resources for the ongoing monitoring of the implementation of the UN Convention on the Rights of Persons
with Disabilities.

4) The adoption of some legal norms and procedures, aimed at
combating all forms of discrimination with regard to disability, the removal of architectural barriers, the accessibility of workplaces and services in general and preferential hiring lanes.
(rules already in place in many countries, including Italy).

5) The European Economic and Social Committee also believes that the involvement of organizations of persons with
disabilities is fundamental for the successful design and implementation of the European program.  
CONF . FIR agrees.
As is well known, CONF FIR has been collaborating for years with associations involved in these issues.
If you want to know more, contact us.  We are organising meetings on this issue, to collect everyone's ideas and sensitivities.