• Mer. Lug 24th, 2024

CONF. IR

Confederation of International Research and Administration Officials

Raccolta di firme per un Reale Dialogo sociale : la Conf.IR si unisce alla CISL

Diwp_1131682

Giu 8, 2023

l’unica strada percorribile per non indebolire dall’ interno le imprese e le istituzioni.

La mancanza di dialogo sociale, vero, rischia di demotivare in maniera importante i lavoratori . La Conf Ir non puo’ assistere passivamente a questa situazione.

Il sindacato Confederazione Internazionale Ricercatori ( Conf.Ir) si è unita alla battaglia della Cisl per l’equità e per un reale dialogo sociale tra personale e aziende, lanciando una campagna nazionale di raccolta firme per portare in Parlamento una proposta di legge sulla Partecipazione e sulla democrazia economica. Il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, ha sottolineato l’importanza di dare piena attuazione all’Articolo 46 della Costituzione italiana, che garantisce il diritto dei lavoratori di partecipare alle decisioni e agli utili delle imprese. M. Gemelli Conf.Ir, sottolinea il pieno appoggio in questa battaglia in quanto il dialogo sociale è un fattore importantissimo per il rispetto e la crescita. Il rafforzamento del concetto di dialogo sociale negli Stati membri non piu’ che favorire una maggiore attenzione a questo tema anche all’ interno delle Istituzioni europee.

Sbarra ha dichiarato, inoltre, che la Partecipazione rappresenta un’opportunità che affronta le grandi sfide del nostro tempo. Se questa legge fosse stata in vigore negli anni passati, avremmo potuto godere di salari più alti, una migliore qualità e stabilità del lavoro, una riduzione delle delocalizzazioni, maggiore produttività e un maggiore controllo sulla sicurezza, l’innovazione e la crescita. L’obiettivo della Cisl è sostenere la Partecipazione promuovendo la contrattazione e dando protagonismo al mondo del lavoro e delle imprese nella costruzione di una comunità nazionale coesa e in crescita.

La campagna di raccolta firme, lanciata con lo slogan “Un posto al tavolo”, invita tutti i lavoratori, pensionati e cittadini a unirsi a questa iniziativa firmando presso i chioschi allestiti nei luoghi di lavoro e sul territorio. La Cisl chiede al governo, al Parlamento e al mondo delle imprese di cogliere questa opportunità, facendo evolvere il modello di sviluppo del paese attraverso un maggior coinvolgimento del lavoro nel progresso e nella costruzione di una società più equa.

Non è solo nel settore privato che il problema della partecipazione e del dialogo sociale esiste. Anche nelle istituzioni europee, si riscontra una mancanza di equità tra l’amministrazione e il personale. La lotta per una reale partecipazione e un dialogo costruttivo dovrebbe essere estesa a tutti i settori e a tutti i livelli, per garantire che le decisioni siano prese tenendo conto delle esigenze e delle prospettive di coloro che ne sono direttamente coinvolti.

Il sindacato Conf Ir, unendosi a questa battaglia per l’equità e la partecipazione, dimostra l’impegno a favore di una società più giusta e inclusiva. La raccolta firme per la proposta di legge sulla Partecipazione è un importante passo avanti verso un vero dialogo sociale e verso la realizzazione del diritto dei lavoratori di essere coinvolti nelle decisioni che li riguardano. È un appello a tutte le persone che credono nella giustizia e nell’uguaglianza di unirsi a questa causa e a lavorare insieme per un futuro migliore per tutti.

www.partecipazione.cisl.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *